11_smart-torvy_672

Smart Torvy: «Con Arduino facciamo diventare più smart (e risparmiare) le scuole»

Smart Torvy è un progetto, presentato all’ultima Maker Faire Rome, che mira a rendere le classi delle scuole italiane più intelligenti sfruttando Arduino e le nuove tecnologie. È stato sviluppato da tre giovani universitari romani, fondatori di una realtà chiamata Divet Tech: Alessio Fanelli, Tiziano Carulli e Andrea Santilli.

small_097da34a-01f3-4663-9e29-648ffffd9396-1

Come funziona

Con Smart Torvy si possono eseguire una serie di monitoraggi per migliorare la permanenza degli studenti all’interno delle classi e determinare un minor consumo (e quindi un maggior risparmio) per gli istituti. Grazie ad una serie di sensori è possibile, infatti, programmare la temperatura ideale e l’illuminazione più adatta per l’aula, garantendo maggiore vivibilità per chi si trova all’interno. Misure che comportano, inoltre, un deciso taglio agli sprechi energetici e una minore fatica rispetto alla regolamentazione di termosifoni e tapparelle. In più Smart Torvy tiene aggiornati gli studenti sugli orari delle lezioni interagendo via twitter e trasformandosi in una sorta di “alert” di enorme utilità.

Smart Torvy

Com’è fatto

Smart Torvy funziona grazie a un microcontroller Arduino-like e una serie di sensori interfacciati con un software scritto in linguaggio Phyton. Dopo l’installazione l’utente può decidere se controllare direttamente l’intero sistema attraverso un’app dedicata o lasciare che sia il software pre-impostato a occuparsi di tutto. Il progetto può anche essere acquistato nelle singole parti, a seconda delle esigenze della scuola. Ciò non esclude la possibilità di aggiungere altri servizi in un secondo momento o di utilizzarlo in altri contesti.

Contatti

Sviluppo del Progetto (GitHub)

Smart Torvy

Divet Tech

Twitter

Facebook

Maker Faire

SHARE:

blog comments powered by Disqus